Per la seconda volta in tre anni, l’azienda genovese Softjam è stata nominata “Country partner of the year” per l’Italia da Microsoft.

La consegna del riconoscimento a Washington, in occasione di Inspire, l’annuale conferenza dedicata ai partner Microsoft di tutto il mondo (oltre 16 mila), che si sta svolgendo a Washington dal 9 al 13 luglio.

Sono state 2.800 le candidature raccolte in 115 Paesi. Softjam ha bissato il titolo con la motivazione dell’impegno nei confronti dei clienti, dell’impatto delle soluzioni proposte sul mercato e dell’utilizzo esemplare delle tecnologie Microsoft.

Softjam si era già aggiudicata il riconoscimento nel 2014 per aver orientato con efficacia la propria strategia nel Cloud. Oggi è l’unico player nel panorama italiano nell’ambito dell’Health Partners Alliance, per aver sviluppato soluzioni innovative di apprendimento basate su Azure e sull’intelligenza artificiale, nell’ambito della sanità digitale.

Softjam, partner Microsoft dal 1997, vanta 7 competenze gold nonché una crescita di business costante, resa possibile in virtù della grande attenzione dedicata all’R&D e alla formazione. Per la seconda volta si è contraddistinta tra le numerose candidature per la capacità di rispondere alle esigenze di aziende di medie e grandi dimensioni, del settore pubblico e privato, con soluzioni ad hoc in ambito digital transformation, cognitive computing, internet of everything, smart working, big data analytics.

Fabio Santini, direttore della nuova divisione partner e piccole e medie imprese italiane di Microsoft, commenta: «Siamo orgogliosi di collaborare in Italia con un ricco ecosistema di partner competenti e qualificati, che continua a crescere ed è in grado di offrire consulenza qualificata per supportare le aziende in un percorso di trasformazione digitale concreta, al servizio della competitività dell’intero Sistema Paese. Il ruolo del canale è da sempre strategico per noi: pensate che oltre il 90% del fatturato di Microsoft passa proprio attraverso il canale. Per l’eccellenza dimostrata nel proporre alle aziende clienti progetti innovativi basati sul cloud Microsoft siamo lieti di assegnare a Softjam il titolo di migliore Partner per il 2017 in Italia».

Andrea Pescino, a.d. di Softjam, evidenzia: «Questo riconoscimento arriva in un momento straordinario, di grande opportunità per tutti, in cui riusciamo a vedere chiaramente l’impatto e la trasformazione che i progetti che realizziamo hanno: la tecnologia offre oggi un potenziale enorme. Dobbiamo continuare a investire energie insieme a Microsoft per aiutare tutti, aziende, scuole, istituzioni, a costruire percorsi e soluzioni per raccoglierlo».

Softjam

Fondata nel 1997, si occupa di innovazione digitale e ha sedi a Genova, Milano e Roma. Ha 111 dipendenti, di cui 67 a Genova, 27 a Milano e 17 a Roma. BizJournal Liguria ha già parlato più volte di questa azienda.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here