Ventisette “red carpet” – 50 km di passerella in 32 Comuni – verranno srotolati sulle strade liguri, visto il successo nella promozione turistica riscosso da quello tra Portofino e Rapallo. La Regione sosterrà il costo dei tappeti, 70 mila euro, i Comuni quello dell’allestimento e della manutenzione. Lo hanno annunciato oggi in conferenza stampa il governatore Giovanni Toti, l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino, Carlo Fidanza, commissario straordinario di In Liguria, agenzia regionale per la promozione turistica e l’assessore al Turismo del Comune di Genova, Paola Bordilli.

«L’esperimento è riuscito così bene – ha spiegato Toti – che abbiamo deciso di estenderlo. Il red carpet, a parte la straordinaria visibità che ha portato a tutto il territorio tra Portofino e Rapallo, è importante perché segna un cambiamento di attitudine di tutta la nostra regione, da sempre considerata molto bella ma non particolarmente accogliente. La  Liguria  fa del turismo, dell’arte, della cultura, dei suoi splendidi luoghi un punto di forza e di ricchezza. Con questa iniziativa offriamo un trattamento da star non soltanto alle star ma a tutti quelli che vengono nella nostra regione».

Berrino ha confermato che le agenzie turistiche vendono pacchetti con inclusa la visita al red carpet di Portofino-Rapallo, Fidanza ha assicurato il massimo sostegno all’iniziativa tramite i canali social da parte di In Liguria. Allo studio anche una caccia al tesoro virtuale, alla ricerca delle chicche dei 32 Comuni che aderiscono all’iniziativa. Bordilli ha spiegato che il tappeto rosso a Genova verrà deposto a Nervi e a Pegli, a Nervi perché è la delegazione con più foto postate sui social, a Pegli perché la Villa Pallavicini ha vinto nei giorni scorsi la XV edizione del premio «Il Parco più Bello d’Italia» nella categoria parchi pubblici.

Oggi prende il via “La Liguria dei Red Carpet – Emozioni da Star”: questa sera a Cervo, nell’imperiese, il primo evento sul red carpet con un concerto del Maestro Uto Ughi. Seguiranno, tra il 21 e il 25 luglio, le passeggiate inaugurali negli altri Comuni e borghi aderenti al progetto, con una serie di eventi che proseguiranno per tutta l’estate per promuovere e animare territori e percorsi lungo i quali si snodano le passerelle. Il tappeto rosso diventerà così il fil rouge per valorizzare i tratti più belli e suggestivi delle quattro province liguri e dare visibilità alle eccellenze storiche e culturali dei paesi costieri e dell’entroterra.

Sono tre le tipologie di località aderenti: i “Percorsi di fascino”, con passeggiate che uniscono i territori di uno o più Comuni e che permettono di fruire al meglio delle bellezze paesaggistiche; seguono otto percorsi nei Comuni aderenti al “Progetto Passaborgo”, certificati Bandiere Arancioni o Borghi più belli d’Italia, per ricordare che la Liguria è la regione con il maggior numero di borghi certificati. Questi percorsi hanno una lunghezza massima di 1 Km. Infine la terza tipologia è rappresentata dai Comuni che hanno aderito al “Patto per il turismo”: in queste località il red carpet sarà posizionato per valorizzare le eccellenze del luogo, siano esse gastronomiche, culturali o paesaggistiche. Comuni e borghi organizzeranno la passeggiata inaugurale con iniziative ad hoc e una serie di eventi collaterali che proseguiranno per tutta l’estate. Il Comune di Genova, in particolare, aderisce al progetto con due percorsi: uno a levante lungo la Passeggiata Anita Garibaldi di Nervi che si snoda dal Porticciolo fino a Capolungo, e un percorso a ponente, dal Pontile Antonio Milani di Pegli, approdo della nave bus, fino a Villa Pallavicini, premiata lo scorso 7 luglio quale ‘Parco più bello d’Italia’.

Tutti gli eventi inaugurali e il calendario delle iniziative dei Comuni e dei borghi saranno pubblicati sul sito www.lamialiguria.it in una sezione dedicata alla Liguria dei “Red Carpet – Emozioni da Star”. “Per promuovere i 27 red carpet, faremo una caccia al tesoro digitale sui canali social – annuncia Carlo Fidanza Commissario di Agenzia In Liguria – per far scoprire le chicche nascoste della nostra regione. L’idea è quella di guidare il turista e il visitatore attraverso la scoperta di tesori poco conosciuti che i red carpet possono evidenziare al meglio”. “Sono anche felice di annunciare – aggiunge Fidanza – che nel secondo trimestre del 2017 con i nostri canali social abbiamo realizzato lo storico sorpasso della Lombardia: la Liguria è quindi prima nella classifica delle regioni italiane per interazioni e engagement, ovvero coinvolgimento del suo pubblico. Il progetto “la Liguria dei Red Carpet -Emozioni da star” sarà il tema portante del piano editoriale digital dell’estate”.

Percorsi di fascino:

Levanto – Bonassola –Framura (Spezia), Alassio – Laigueglia (Savona), Riva Ligure – Santo Stefano al Mare (Imperia), Rapallo –Santa Margherita –Portofino (Genova), Passeggiata Anita Garibaldi di Genova Nervi;

Borghi aderenti al Progetto Passaborgo:

Ameglia (Montemarcello), Campoligure, Cervo, Dolceacqua, Finale Ligure (Finalborgo), Lerici, Toirano, Varese Ligure;

Comuni che intendono valorizzare le loro eccellenze con il Patto per il turismo:

Andora, Cogoleto, Cosseria, Costarainera, Deiva Marina, Genova (due percorsi), Giustenice, Moneglia, Orero, Pieve di Teco, Portovenere, Recco, Tovo San Giacomo, Triora.

 

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here