Con i suoi 29 anni è l’assessore più giovane, Elisa Serafini, laureata in Economia, con studi in Italia e negli Stati Uniti, ha lavorato come responsabile Marketing per imprese italiane ed internazionali ed è stata commentatrice e opinionista su reti nazionali e blogger per magazine web nazionali.

A lei le deleghe di cultura, marketing territoriale e politiche per i giovani. «Tre deleghe che presuppongono molte sfide – dice – tre deleghe sinergiche tra loro e che riguardano la valorizzazione della città».

Sulla cultura – spiega – l’obiettivo sarà di cercare di usare nuovi strumenti tecnologici per valorizzare le visite museali «la realtà aumentata per esempio», ma anche di attuare programmi che possano coinvolgere i giovani.

Il tema grande è però quello del lavoro: «Compito del sindaco è di attrarre imprese e trattenere quelle che sono già a Genova – dice – il marketing territoriale sarà fatto anche per attrarre i “nomadi digitali“, cioè le persone che non hanno una sede fissa, ma possono lavorare in varie città d’italia. Genova ha una qualità della vita alta, faremo in modo di calamitare l’attenzione di questi professionisti».

Serafini svolge attività politica e culturale fin dalla giovane età: a 16 anni ha partecipato alle attività dei volontari di “Genova 2004 Capitale della Cultura Europea”, quattro anni dopo ha co-fondato l’Associazione Culturale Merito. E’ stata rappresentante degli studenti universitari e fa parte del Gruppo Giovani del Forum Economico Mondiale “Global Shapers”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here