Nel 2016 a Genova il fatturato prodotto dal segmento dei congressi è stato circa 100 milioni di euro, pari a un quarto dell’intero fatturato del comparto turistico della città. È quanto risulta dai dati elaborati dal prof. Gian Marco Ugolini dell’Università di Genova  e presentati dal Convention Bureau.

Nell’anno considerato il numero degli eventi è cresciuto a 2.250 eventi, +0,8% rispetto ai 2.231 del 2015. Il numero di partecipanti ha registrato un aumento molto rilevante, pari a quasi il 44%, passando da 192.378 a 276.669 partecipanti (+84.291).

Per quanto riguarda le strutture offerte, risulta preponderante il ruolo degli alberghi congressuali che risulta costante attorno all’86% seguito dalle strutture non convenzionali (Palazzo Ducale e Acquario di Genova) 11%-12% e del Centro Congressi – Magazzini del Cotone 2%-2,5%. È evidente che in relazione alle dimensioni delle sale offerte e alla stessa mission delle tre categorie di strutture la quota dei partecipanti varia di molto rispetto al numero degli eventi organizzati: il Centro Congressi ospita un maggior numero di partecipanti (53,6%) seguito dagli alberghi congressuali (25,6%) e dalle strutture non convenzionali (20,8%).

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here