È terminato il progetto di smantellamento e riciclo della nave Concordia. Si tratta di uno dei più importanti progetti di green ship recycling realizzati in Europa da San Giorgio del Porto in partnership con Saipem.

Il successo del progetto Concordia rappresenta un riconoscimento dell’alto valore dell’ingegneria navale genovese e italiana, che ha dimostrato l’importanza di un’attività di demolizione navale attenta all’ambiente e rispettosa della sicurezza dei lavoratori, in accordo con le più recenti normative europee.

Dall’arrivo del relitto a Genova, il 27 luglio 2014, sono passati meno di tre anni. Alcuni numeri significativi registrati dall’inizio dei lavori: sono stati impiegati fino a 350 addetti, per un milione di ore di lavoro complessive. 78 i fornitori coinvolti, per il 98% italiani. In totale è stato recuperato e riciclato quasi il 90% dei materiali, pari a oltre 530 mila tonnellate: quasi 4 mila i viaggi necessari verso impianti di smaltimento e di recupero in Italia. Complessivamente, sono state avviate a smaltimento circa 8 mila tonnellate di materiale, con oltre 850 viaggi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here