Avvio di seduta in calo per la borsa di Milano: l’indice Ftse Mib segna -0,2% a 20.988 punti. Tra i titoli in maggiore calo Saipem (-2,08%), dopo il taglio della raccomandazione degli analisti di Barclays, e Banca Mediolanum (-0,89%), bene la moda: Yoox Net-A-Porter Group (-4,29%) e Moncler (+2,24%).

Borse europee poco variate: Londra guadagna lo 0,1%, Parigi invariata, mentre Francoforte cede lo 0,04%.

Segno positivo per le Borse di Asia e Pacifico, che non reagiscono all’acuirsi della crisi tra Usa e Corea del Nord. Tokyo ha guadagnato lo 0,25%.
Sul fronte macro: dagli Usa sono in arrivo gli ordini di fabbrica e di beni durevoli, insieme ai verbali del Comitato federale della Fed dello scorso 14 giugno.

Il petrolio è in leggero calo: il Brent resta sotto i 50 dollari al barile (49,59 con un calo di due centesimi). Anche il Wti frena i rialzi dei giorni scorsi e scambia a 47,01 (-6 centesimi).

Nei cambi partenza poco mossa per l’euro all’avvio della seduta. La moneta unica scambia a 1,135 sul dollaro (+0,08%) mentre in Asia lo yen segna un calo dello 0,2% a 113,11.

Partenza quasi invariata per lo spread fra Btp e Bund tedesco. Il differenziale segna 164 punti contro i 163 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è al 2,12%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here