«Oggi ho inoltrato una richiesta ufficiale di incontro al direttore di Agea (Agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura), con il suo staff tecnico, per avere un quadro dettagliato sull’entrata in funzione a regime del sistema informatico Sian». Lo annuncia l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai che questa mattina ha scritto al direttore di Agea, Gabriele Papa Pagliardini, in merito alle problematiche del Sian, Sistema informativo agricolo nazionale.

«La piattaforma – spiega Mai – doveva essere pronta a dicembre 2015: nonostante solleciti continui e incontri il sistema è ancora in panne. La Regione Liguria, attraverso i suoi ispettorati, ha avviato le procedure per l’istruttoria con modalità cartacea delle circa 5mila domande pervenuteci sui bandi Psr aperti per la concessione di ‘via libera’ finanziari alle aziende agricole, ma non basta. Agea deve provvedere, in tempi rapidi, all’attivazione della piattaforma software, indispensabile per fare decollare definitivamente il Piano di sviluppo rurale, accorciare le tempistiche e quindi dare alle nostre imprese i finanziamenti di cui hanno fatto richiesta e di cui hanno diritto. Sarebbe opportuno che anche il ministro Martina si rimboccasse le maniche per risolvere un problema che sta di fatto congelando fondi alle nostre imprese agricole: qualche tour elettorale in meno a sostegno di questo o quel candidato Pd e un’attenzione maggiore per il mondo agricolo che, almeno sulla carta, dovrebbe tutelare e rappresentare sarebbe il minimo sindacale richiesto a un ministro».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here