«Gli accordi che prendiamo oggi sono importanti per i porti liguri, per  la Liguria e per il Paese e un ottimo esempio di quello che servirebbe per far ripartire l’Italia». Lo ha detto il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti oggi a Palazzo San Giorgio per gli Stati Generali del Nord Ovest, a proposito del Protocollo d’Intesa per la crescita dei porti liguri e della comunicazione congiunta in merito al “Ferrobonus” regionale che ha sottoscritto con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, i presidenti di Lombardia, Roberto Maroni, e Piemonte, Sergio Chiamparino, i presidenti delle Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini e dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale, Carla Roncallo.

Il protocollo impegna il governo, ha spiegato Toti, «a lavorare e efficientare tutti i canali di trasferimento delle merci verso l’entroterra e verso i mercati ricchi dell’Europa, ma anche le opere a mare già deliberate dal rinnovo delle concessioni del presidente Signorini».

«I due accordi che firmiamo – ha precisato il governatore ligure – riguardano le ferrovie, le opere a mare, il Ferrobonus, e cioé l’efficientamento complessivo del sistema, che sta già portando i suoi benefici, grazie agli investimenti delle Ferrovie Nord – Milano all’interno del Porto di Genova avvenuti qualche mese fa che stanno portando ad una messa a sistema del porto di Genova».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here