«Gli accordi che prendiamo oggi sono importanti per i porti liguri, per  la Liguria e per il Paese e un ottimo esempio di quello che servirebbe per far ripartire l’Italia». Lo ha detto il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti oggi a Palazzo San Giorgio per gli Stati Generali del Nord Ovest, a proposito del Protocollo d’Intesa per la crescita dei porti liguri e della comunicazione congiunta in merito al “Ferrobonus” regionale che ha sottoscritto con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, i presidenti di Lombardia, Roberto Maroni, e Piemonte, Sergio Chiamparino, i presidenti delle Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini e dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale, Carla Roncallo.

Il protocollo impegna il governo, ha spiegato Toti, «a lavorare e efficientare tutti i canali di trasferimento delle merci verso l’entroterra e verso i mercati ricchi dell’Europa, ma anche le opere a mare già deliberate dal rinnovo delle concessioni del presidente Signorini».

«I due accordi che firmiamo – ha precisato il governatore ligure – riguardano le ferrovie, le opere a mare, il Ferrobonus, e cioé l’efficientamento complessivo del sistema, che sta già portando i suoi benefici, grazie agli investimenti delle Ferrovie Nord – Milano all’interno del Porto di Genova avvenuti qualche mese fa che stanno portando ad una messa a sistema del porto di Genova».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.