Tutto pronto per la Festa della Focaccia di Recco, in programma domenica 28 maggio. La manifestazione, organizzata dal Consorzio Focaccia di Recco e dal Comune di Recco con il patrocinio della Regione Liguria, è stata presentata oggi nella Sala Trasparenza della Regione a Genova.

La celebre focaccia con il formaggio ha ottenuto l’anno scorso la certificazione Igp “Indicazione geografica protetta” entrando così nel novero delle 280 specialità agroalimentari che rappresentano l’Italia nel mondo.

Il prodotto tipico, già molto conosciuto in tutto il mondo, negli ultimi anni si sta affermando come prodotto di street food sempre più popolare e apprezzato, grazie soprattutto all’attività del Consorzio che ha presentato la focaccia di Recco in oltre 100 eventi di rilevanza nazionale e internazionale, dall’Expo di Milano del 2015, al Salone del Gusto di Torino, agli Internazionali di Tennis a Roma, solo per ricordarne alcuni.

«La festa della Focaccia di Recco è un evento tradizionale che apre la stagione estiva in Liguria e una dei miglior testimonial dell’enogastronomia della nostra regione − dichiara il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti − È la cifra della cucina ligure perché coniuga la semplicità con l’armonia del gusto, a testimonianza della nostra regione che è tutto sommato semplice, come lo è il nostro territorio. Come tutti gli anni, anche questa volta, ci sarà una gigantesca folla in coda fuori dagli stand, e sarà una buona occasione per chi la conosce, di passare da Recco e per chi non la conosce di scoprirla, come uno dei miglior ambasciatori del nostro territorio».

Per gustare la vera focaccia di Recco occorre recarsi nella zona definita dal marchio Igp, quindi nei comuni di Recco, Uscio, Avegno e Camogli. Per questo l’ultima domenica di maggio a Recco rappresenta ormai un appuntamento atteso da turisti e buongustai: si stima che nel 2016 siano arrivate trentamila persone, molte delle quali in pullman da fuori Liguria.

La festa comincia il sabato con un’anteprima dedicata ai bambini delle elementari, che cucinano la loro prima focaccia sotto la guida dei “focacciai decani”. La degustazione della domenica avviene in due fasi distinte. Dalle 10 alle 12 viene servita la “focaccia del mattino”, ovvero la classica focaccia genovese (con o senza cipolle) con l’aggiunta di formaggio; il pomeriggio dalle 14 alle 18 è dedicato esclusivamente alla degustazione gratuita di focaccia col formaggio Igp di Recco, distribuita in sette punti diversi della cittadina.

Molte le iniziative collaterali, dalle gare di velocità per “degustatori” particolarmente voraci ai menu speciali offerti dai ristoranti. Per le strade musica, mostre, mercatini e un trenino con passaggio gratuito per un giro turistico della città.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here