Una nuova vita per il Mercato Orientale di Genova, storica struttura di proprietà comunale. Al piano rialzato sarà realizzato un innovativo mercato gastronomico di 2 mila metri quadrati con oltre trecento posti a sedere, in cui si potranno gustare prelibatezze provenienti da ogni parte della Liguria e d’Italia, prodotti tipici del nostro territorio Dop, Doc e Igt e dei presidi Slow Food.

Oltre ai banchi della ristorazione, saranno presenti una scuola di cucina, uno spazio per dibattiti culturali ed eventi, una eno-taste area e un centro di formazione professionale per l’alimentazione.

L’iniziativa prende il via grazie alla concessione dell’area sottoscritta fra l’assessorato allo Sviluppo Economico del Comune di Genova, diretto dall’assessore Emanuele Piazza, e la Mog srl, aggiudicataria del bando di valorizzazione del piano rialzato del Mercato Orientale, che a giugno inizierà i lavori per la realizzazione del mercato dedicato all’eccellenza gastronomica del made in Italy.

Per i lavori saranno impiegate cinquanta persone, per un investimento complessivo di oltre 2 milioni di euro dedicati al restauro del complesso monumentale, alla realizzazione di un nuovo piano soppalco e agli allestimenti delle attività di ben quattordici punti di ristorazione e somministrazione.

L’iniziativa imprenditoriale, tutta genovese, genererà circa ottanta nuovi posti di lavoro fra personale direttamente impiegato e l’affidamento dei corner. L’obiettivo è un fatturato di oltre 5 milioni di euro.

Al piano terra continueranno a lavorare in sinergia i 105 operatori riuniti in Consorzio del più importante mercato cittadino, mentre il Mercatorientale, così si chiamerà il nuovo food market, sarà aperto tutti i giorni dell’anno, con orario continuato.

Una vera novità per Genova che aggiunge un nuovo punto d’interesse per i genovesi e per i turisti, che ricorda altri successi di importanti città europee: la Boqueria di Barcellona, il Borough Market di Londra, il Mercado di San Miguel a Madrid, il Mercato Centrale di Firenze, solo per citarne alcuni.

«Con la firma della concessione di valorizzazione − dichiara l’assessore Piazza − parte la riqualificazione del Mercato Orientale, un’operazione per la valorizzazione del commercio, con il rafforzamento dell’importante struttura del Mercato e dell’area via XX Settembre/via San Vincenzo. Una riqualificazione del patrimonio immobiliare pubblico, attraverso una forte partnership tra il Comune e privati che investiranno risorse per lo sviluppo economico, con la creazione di nuovi posti di lavoro e il rafforzamento di un polo turistico. Tutto questo contribuendo anche a migliorare la vivibilità dei cittadini che avranno un nuovo piacevole luogo di socialità nel centro cittadino. Ringrazio per il collaborazione alla realizzazione del progetto gli operatori del Consorzio Mercato Orientale e Feseo – Ascom».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.