Nuova tempistica e nuovi obiettivi di copertura per i vaccini. Il piano nazionale di prevenzione vaccinale 2017-2019 è stato adottato ufficialmente anche dalla Regione Liguria (ne avevamo dato notizia qui) e ora Alisa ha deliberato gli aspetti operativi.

La Regione Liguria era comunque già “avanti”: l’offerta prevedeva già tutti i nuovi vaccini previsti dal nuovo calendario nazionale, con eccezione di un unico prodotto offerto in co-pagamento (quello del rotavirus). Inoltre l’offerta attiva e gratuita resterà tale.

I risparmi di una vaccinazione di massa sono stati elencati in un volume sfogliabile sul sito del ministero della Salute: per il primo anno di vita (a livello nazionale) si parla di 38,7 milioni di euro all’anno sul meningococco B e 26,6 milioni sul rotavirus, calcolando i costi della malattia per mancata vaccinazione e casi evitati, con tanto di riferimenti bibliografici sui dati riferiti. Per il secondo anno di vita 23,3 milioni per quanto riguarda la varicella. Ben 71 milioni la riduzione di costi diretti stimati per l’HPV (il papilloma virus), nei maschi. Andando a vedere la fascia di età anziana: 18,7 milioni in meno se ci fosse una vaccinazione più massiccia per evitare lo pneumococco (PCV13 e PPV23) e 13,8 milioni l’anno prossimo per quanto riguarda l’herpes zoster.

Il diritto all’offerta gratuita viene mantenuto sino al compimento della maggiore età, questo per non scoraggiare chi aderisce in ritardo, vista la priorità di mantenere la cosiddetta immunità di gregge (una copertura superiore al 95%) che garantisce protezione da malattie molto gravi anche chi per vari motivi non può vaccinarsi (per età o per salute) o non ha la completa immunità.

Nuovi obiettivi di copertura vaccinale Clicca per ingrandire

Rotavirus

È la prima causa di gastroenterite grave nei bambini sotto i 5 anni e causa ogni anno più di 14 mila ricoveri. Nei bambini molto piccoli (tra i 6 e i 24 mesi) il virus può causare una diarrea severa e disidratazione.

Il vaccino nel 2017 è gratis per i soggetti a rischio (bambini nati prima del termine o piccoli per età gestazionale), per i bambini viaggiatori in zone a rischio per inadeguata assistenza sanitaria, per i bambini affetti da patologie croniche dell’apparato circolatorio, nefrourinario, nervoso centrale, respiratorio, metabolico con diagnosi entro il terzo mese di vita.

Per tutti i nuovi nati dal primo gennaio 2018 il vaccino sarà gratuito, in caso il genitore lo richieda.

Per saperne di più sugli effetti del rotavirus clicca qui.

Meningococco B, C e tetravalente, varicella, Hpv maschi

L’offerta attiva già in atto è mantenuta come oggi.

Per quanto riguarda il vaccino meningococcico, Alisa raccomanda l’immunizzazione in chi soffre di patologie come l’elenco nel box in fondo all’articolo.

Herpes zoster

Quest’anno il vaccino è gratis per chi è nato nel 1952, ossia chi compie 65 anni nel 2017.

Pneumococco Pcv/Ppsv

Cambia la classe di età rispetto al calendario regionale 2015: offerta attiva e gratuita per chi compie 65 anni, ossia chi è nato nel 1952 (l’anno prossimo sarà per il 1953 e così via). Le modalità restano le stesse: una dose Pcv e, dopo 6-12 mesi una di Ppsv.

Il calendario vaccinale della Liguria

Calendario vaccinale Regione Liguria
(rielaborazione BizJournal) Clicca per ingrandire

A rischio meningite i soggetti con

Emoglobinopatie, asplenia e candidati alla splenectomia in elezione, immunodepressione congenita o acquisita, diabete mellito 1, insufficienza renale/surrenalica cronica, infezione da Hiv, epatopatie croniche gravi, perdite di liquido cerebrospinale, difetti congeniti del complemento C5-C9, difetti dei Toll like receptors di tipo 4, difetti della properdina, soggetti conviventi con soggetti affetti dalle patologie elencate.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here