Le mete della Liguria sono ricercate sul web dal 36% dei turisti che programmano la loro vacanza in Italia. Una “domanda” che solo parzialmente viene soddisfatta dalle strutture ricettive regionali: l’utilizzo di internet tra le imprese del settore in Liguria è ancora appena del 56%. Ma ben il 29% non ha nemmeno un sito internet o ne ha uno obsoleto. E l’85% delle imprese non è visibile su Google nei Paesi da cui provengono i maggiori flussi turistici.

Per questi motivi Marketing01, Google Partner, in collaborazione con l’associazione Albergatori di Finale Ligure e l’Unione Provinciale degli Albergatori della Provincia di Savona, organizzano due giorni di formazione gratuita, a Sanremo e Finale Ligure, per avvicinare gli imprenditori della ricettività al web ed al marketing digitale.

I corsi si svolgeranno domani, mercoledì 19 aprile, a Sanremo (Hotel Modus Vivendi  di via Privata Serenella, 34) e giovedì 20 aprile a Loano (Loano 2 Village – Residence & Hotel  in via degli Alpini, 6). La partecipazione è gratuita ma l’iscrizione è obbligatoria.

Approfondendo i dati Istat, Eurostat, Regione Liguria, Google, DigItalia, il 18% delle imprese liguri della ricettività turistica (Hotel, B&B, agriturismo, ecc.) ha avviato azioni di web marketing di vario genere sui Paesi UE, ma su Russia, Usa, Cina, la percentuale si abbassa anche fino al 4,5%. Segnali positivi dall’e-commerce, che passa al 13,5% dal 4,5% del 2012.

«Si tratta di dati in costante crescita, soprattutto negli ultimi 3/4 anni − dichiara Paolo Bomparola, presidente della Marketing01, Google Partner − Segno di una diffusione della cultura del web tra gli imprenditori liguri. Ma occorre ancora fare moltissimo: tra le aziende che sono presenti sul web, ben il 66% si affida ai portali aggregatori di offerta da Expedia a booking.com. Si tratta di una strategia ovviamente legittima, ma che rischia di impoverire il tessuto imprenditoriale locale, a causa delle notevoli provvigioni che queste grandi aziende multinazionali trattengono. Nel 2016 i flussi turistici regionali in termini di presenza sono cresciuti del 5,37% e attraverso una analisi delle tendenze di ricerca sul web, possiamo dire che nel 2017/2018 questi dati sono destinati a crescere ulteriormente, almeno del 20%. Si tratta di una straordinaria opportunità che la Liguria e i suoi imprenditori non può farsi sfuggire».

L’incontro non avrà lo scopo di parlare di tematiche generali, «ma di illustrare in modo pratico agli iscritti come il web possa aumentare in modo significativo le prenotazioni per la propria struttura − aggiunge Bomparola − In particolare avremo modo di illustrare tutte le ultime novità Google in termini di web marketing e promozione turistica, di cui abbiamo avuto modo di discutere nell’ultimo meeting di Dublino, svoltosi poche settimane fa. Se le imprese del territorio prendono piena consapevolezza del ruolo strategico di internet, questo può rappresentare anche un vantaggio per tutta l’area: far crescere le aziende liguri e far crescere il numero dei turisti crea ovviamente indotto e posti di lavoro».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here