Fincantieri comunica di aver firmato ieri pomeriggio con lo Stato francese, rappresentato dall’Agence des participations de l’etat (Ape), l’heads of terms annunciato il 6 aprile scorso relativo a Stx France.

L’accordo, che, si legge in una nota della società italiana, “costituisce un elemento fondamentale per il perfezionamento degli accordi definitivi tra i futuri azionisti, include anche le linee guida del piano industriale preparato da Fincantieri per Stx France, condiviso con l’Ape. Fincantieri – conclude il comunicato – sta lavorando con il tribunale di Seul per finalizzare quanto più rapidamente possibile l’acquisizione di Stx France”.

Secondo quanto pubblicato dalla stampa francese nei giorni scorsi, Fincantieri verserà meno di cento milioni di euro per avere una quota del 48%. Una quota del 6% verrà rilevata da Fondazione CRTrieste. È allo studio l’ipotesi di un ingresso del gruppo francese Dcns con il 12%.

La vicenda era iniziata il tre gennaio scorso, quando il gruppo italiano fu considerato “miglior offerente” per l’acquisizione di Stx France dal tribunale di Seoul nella vendita del 66,66% di cui era proprietario il gruppo coreano Stx Offshore&Shipbuilding (il 33,34% di Stx France era ed è in mano allo Stato francese). Stx, che comprende il grande cantiere di Saint Nazaire, occupa circa 2.300 persone ed è in grado di costruire grandi navi militari, comprese le portaerei.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here