Carige, Guaitani: «Un nuovo modello commerciale più efficiente e vicino al cliente»

Un nuovo modello commerciale più vicino al cliente, che possa fornire risposte motivate e veloci. Razionalizzazione delle rete, attraverso la chiusura di alcune filiali, e riduzione del personale, con un risparmio di 15 milioni di euro. Sono le misure previste dal piano strategico di Banca Carige. Ne abbiamo parlato con Gianluca Guaitani, direttore commerciale della banca: «Il nuovo modello sarà basato su autonomie e deleghe – spiega a BizJournal Liguria – soprattutto per ciò che riguarda la figura del direttore di filiale, che dovrà saper dare delle risposte al cliente, risposte motivate e veloci». Le linee guida vogliono una presenza territoriale specifica e convinta nelle aree di elezione di Carige, «quindi una forte presenza nell’alta Toscana, e in tutte le zone del centro-nord Italia, come Piemonte, Lombardia, Valle d’Aosta, ma anche Umbria e Sicilia», precisa Guaitani.

Il piano prevede anche una razionalizzazione della rete, «quindi anche delle chiusure – ricorda il direttore commerciale – che però non saranno così impattanti e significative sulla nostra presenza territoriale complessiva. Il nostro obiettivo è quello di avere delle agenzie ben strutturate che possano rispondere ai bisogni della clientela. Un presidio mal gestito secondo noi non è efficace: meglio qualche agenzia in meno, ma con maggiore attenzione verso al cliente».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here