In collaborazione con Roberta Ghilardi

Dopo le performance fortemente positive registrate per i primi due mesi dell’anno, l’A&CM Index (vedi box in fondo per sapere di cosa si tratta) chiude il mese di marzo con un calo del -4,63%, nonostante gli altri indici di borsa osservati si dimostrino stabili o in crescita.

S&P500 registra un andamento sostanzialmente flat, chiudendo il mese con un calo del -0,81%, mentre gli indici Eurostoxx50 e Ftse Mib registrano una crescita più sostenuta nel mese di marzo rispettivamente pari ad un +3,43% e +5,41%.

A pesare sul risultato dell’A&Cm Index sono in particolare il calo di prezzo delle azioni di Sotheby’s, che passa dai 46,94 $ del 1 marzo ai 45,58 $ del 31 marzo, e della Uss Company, da 8,19 $ a 7,90 $. Le due aziende detengono complessivamente circa il 64% della intera capitalizzazione dell’indice e nel corso del mese non ci sono state dinamiche di particolare entusiasmo nel settore delle aste.

In crescita la Borsa di Milano, risalita nel primo trimestre del 2017 del 6,5% circa, sostenuta dal rialzo dell’inflazione. Eurostat ha reso noto, in chiusura del mese, che i prezzi a marzo nell’area euro sono saliti dell’1,5%, contro il +2% registrato a febbraio, allentando le pressioni sulla Bce per una revisione degli stimoli monetari, e favorendo così la crescita dell’Eurostoxx 50. Anche in Usa l’inflazione mostra un dato positivo: il deflatore Pce è salito al 2,1%, superando il target Fed per la prima volta in 5 anni, ma le borse mostrano scarsa fiducia degli investitori americani. Sono emerse alcune preoccupazioni sulla salute dell’economia statunitense, in quanto la fiducia dei consumatori si attesta a 96,9 punti, in calo dai 97,6 punti di metà mese.

L’Art & Collectibles Market Index (A&Cmi), a cadenza quindicinale, illustra l’andamento complessivo di 12 aziende internazionali quotate in borsa e operanti nel settore delle arti, dei beni da collezione e investimenti di passione. L’indice, calcolato sulla base dei prezzi azionari giornalieri, viene posto in relazione ai più rappresentativi indici internazionali e locali: l’indice globale di borsa americano (S&P 500), quello europeo (Eurostoxx 50) e quello nazionale (Ftse Mib), al fine di determinare e comprendere il livello di correlazione esistente tra il cluster di aziende selezionate operanti nel campo dei collectibles e replicate nell’A&Cmi e l’andamento delle diverse economie internazionali.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here