Dopo le dichiarazioni del presidente dell’Autorità di Sistema del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini riguardanti il futuro delle riparazioni navali del porto di Genova, Confindustria conferma la propria adesione al progetto Blueprint come risposta alle esigenze di consolidamento e sviluppo delle aziende del comparto.

Si legge nella nota degli industriali: “Tenuto conto dei tempi di approvazione del nuovo Piano Regolatore di Sistema, Confindustria Genova ritiene tuttavia utile definire con l’Autorità di Sistema e con le istituzioni competenti alcuni primi interventi sull’area che consentano alle aziende di operare con maggiore efficienza”.

Sulla base di quanto dichiarato da Signorini all’Ansa, il progetto iniziale del Blueprint cambierà parzialmente per dare respiro proprio alle attività di riparazioni navali del porto di Genova: si va verso il mantenimento dello specchio d’acqua di fronte allo Yacht Club, con l’aumento dello spazio di banchina dove operano già le riparazioni navali e realizzando un nuovo accosto a Molo Giano.

E intanto è fissata per lunedì 13 marzo alle 10 la prima riunione del Comitato di Gestione della nuova AdSP del Mar Ligure Occidentale: Signorini presenterà ufficialmente i membri insediati.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.