Il Miami Boat Show, una delle più importanti manifestazioni oltre oceano dedicate alla nautica che si è concluso oggi, è stato vetrina per molte aziende nautiche associate a Ucina Confindustria Nautica che hanno presentato, per i diversi settori merceologici di appartenenza, i loro nuovi modelli e prodotti ai visitatori e al mercato americano. Presenti, tra gli altri, i cantieri Monte Carlo Yachts, Overmarine, Sanlorenzo e, per le imbarcazioni pneumatiche, Cantiere Capelli, Nuova Jolly e Zar Formenti.

Con 1.100 espositori, 1.300 barche esposte di cui oltre 500 in acqua e oltre 100.000 visitatori, il Miami Boat Show rappresenta un appuntamento di grande rilievo per l’industria della nautica da diporto in Italia.

«L’importante presenza italiana al Miami Boat Show – ha detto Carla Demaria, presidente di Ucina – conferma la peculiarità della nautica italiana quale massima espressione del Made in Italy. Gli Usa rappresentano il primo mercato di esportazione delle aziende italiane e il principale mercato mondiale per numero di diportisti, di imbarcazioni prodotte e per giro di affari generato dal settore».

I dati provvisori 2016 confermano il trend positivo dell’export nautico italiano nel mondo e negli Stati Uniti in particolare. I numeri ufficiali elaborati dall’Ufficio Studi di Ucina saranno anticipati nel prossimo mese di aprile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here