ArteGenova (17-20/2), protagonisti Warhol e gli emergenti italiani (video)

L'intervista al direttore artistico, che introduce l'edizione di quest'anno

Andy Warhol e gli artisti italiani emergenti capaci di imporsi sul mercato, di produrre opere oggetto di passione e di investimento sono i temi princiali della manifestazione “ArteGenova – Arte moderna e contemporanea” in calendario alla Fiera di Genova da oggi al 20 febbraio.

Lo spiega il direttore artistico, Nicola Rossi. «Quest’anno – dice Rossi – abbiamo dato spazio in particolare a un artista di livello mondiale, Andy Warhol, sia per l’importanza del nome sia per creare un link con la città, che ospita a Palazzo Ducale una mostra importantissima su questo autore».

ArteGenova ospita una esposizione di opere scelte di Andy Warhol provenienti dalla collezione Eugenio Falcioni, tra i maggiori collezionisti del maestro americano e prestatore per la mostra di Palazzo Ducale. I lavori scelti per Arte Genova, oltre a rappresentare un punto di incontro con il tema esposto nel Museo, ripercorrono i punti salienti della carriera artistica di Warhol che, ricorrendo alla tecnica serigrafica applicata su differenti supporti come tela, carta, cotone e altro, moltiplica in serie le proprie opere rendendole multipli di se stesse, ristabilendo un processo di oggettivazione del soggetto raffigurato attraverso l’onda d’urto della comunicazione di massa globale.

«Inoltre – prosegue Rossi – abbiamo deciso di spingere sugli autori importanti che si sono imposti sul mercato in questi ultimi anni, autori che hanno avuto una crescita. Perché ritengo che l’arte debba marciare in parallelo con l’economia, l’arte non può non essere sostenuta dal’economia, l’arte deve creare economia. E noi stiamo cominciando ad avere un export di artisti italiani importante, un export che produrrà una quota sempre più rilevante del nostro pil».

Quest’anno a Genova sono 150 gli espositori, presenti con le opere di oltre mille artisti, e un’intera sezione, Cats, Contemporary art talent show, dedicata proprio ai talenti emergenti con opere sotto i cinquemila euro. ArteGenova si conferma da un lato appuntamento irrinunciabile per chi vuole investire nell’arte, dall’altro grande manifestazione di pubblico che ogni anno contribuisce ad avvicinare migliaia di visitatori ai “grandi” dell’Arte moderna e contemporanea. Contemporary Art Talent Show si rivolge in particolare a un pubblico giovane, offrendosi come laboratorio creativo capace di offrire una visione più ampia sulla realtà artistica contemporanea e rappresenta il cuore delle iniziative di ArteGenova con un fitto programma di incontri e performance.

Altissimo il livello degli espositori che propongono ai visitatori una selezione di opere dai primi del Novecento fino ai giorni nostri. Si possono ammirare opere uniche riunite tutte insieme per l’occasione, alcune dall’inestimabile valore museale, a partire da Lucio Fontana, Giorgio De Chirico, Giacomo Balla, Alberto Burri, Carlo Carrà, Agostino Bonalumi, Mario Sironi, Giorgio Morandi, Mario Schifano, Arnaldo Pomodoro, Alighiero Boetti, Paul Jenkins, fino ad arrivare a Mimmo Rotella e Christo, la cui passerella realizzata sul lago d’Iseo nel 2016 ha richiamato visitatori da tutto il mondo.

«Acquistare un quadro o un’opera d’arte – sottolinea Rossi – è un modo intelligente per coniugare passione e investimento e proprio per rispondere alle sempre più numerose richieste di informazione in materia fiscale domani alle 12 abbiamo in programma l’incontro “Fisco e arte” con gli esperti dello Studio Sturaro, Ammendola & associati di Milano».

Gli eventi

Per i texmaniaci l’appuntamento da non perdere è domenica 19 alle 11 con Fabio Civitelli. Il decano delle matite texwilleriane, a pochi giorni dall’uscita, prevista il 22 febbraio, dell’edizione da libreria de “Il segno di Yama”, ovvero il ritorno di uno dei più malvagi avversari di Tex e dei suoi pard, incontrerà il pubblico di ArteGenova per conversare su arte e fumetto.

Venerdì 17
Oggi dalle 18 alle 19  nello Stand 214 – Galleria MBArt,  si svolgerà l’evento “Incontro con Lady Be – Artista Pop Internazionale”. Sarà possibile vedere alcune tra le più recenti e significative opere di Lady Be. Durante l’evento sarà presentato il catalogo d’artista “Lady Be e i volti della Pop Art”, con tiratura limitata a soli 9 esemplari, ognuno di essi un pezzo unico, con copertina ritoccata dall’artista. Il catalogo potrà essere acquistato direttamente in galleria.

Lady Be incontrerà collezionisti, appassionati d’arte o semplicemente visitatori della fiera per presentare le sue opere e spiegare la sua particolare tecnica del “Mosaico Contemporaneo”, costituito interamente da pezzi di plastica e svariati oggetti di recupero, giocattoli, bigiotteria, cancelleria e altri oggetti di uso comune.

Presente nelle Fiere d’Arte in Italia e l”estero, Lady Be ha presentato le sue opere anche in sedi molto importanti: Musei, Palazzi, Monumenti, Fondazioni, Gallerie, Fiere a New York, Parigi, Amsterdam, Londra, Barcellona, Düsseldorf, Bruxelles, Malta, e nelle principali città d’Italia. Il Corriere della Sera, nell’inserto “2016 investire in sicurezza” ha indicato Lady Be tra gli artisti su cui investire.
Biglietto

Ore 12: “Fisco e Arte”: Questioni fiscali relative alle collezioni private e la gestione di una galleria d’arte. Intervengono il Dott. Pierpaolo Angelucci e il Dott. Roberto Ammendola. A cura dello Studio Sturaro, Ammendola & associati di Milano.

Ore 16: L’uomo, l’arte e il gioco, dalla tesi di Metella Guglielmone.

Ore 17: Performance di live painting di Milena Demartino, nota artista e designer, a cura di Galleria d’Arte Merighi, Genova.

Ore 18: De-costruzione. Pittoscultura realizzata a quattro mani di Valerio Giacone e Jacopo Mandich

Sabato 18 febbraio
Ore 11: Performance di disegno a mano libera su pelle dell’artista Davide Lazona,a cura di Articolo 33 e Sinapsi Tatoo Studio, Genova
Ore 14: Katana vs pennello. Performance dell’artista Teorema Fornasari, a cura di Melograno Art Gallery, Livorno.

Ore 15: Innovazione nell’ arte. Marcella Curcio con i nuovi artisti di Io ti Presento, Verrès (AO).

Ore 16: L’Astrattismo Inverso di Fulvio Bresciani. A cura del Prof. PierGiorgio Lanza.

Ore 17: Performance di pittura di Milena Demartino, nota artista e designer, a cura di Galleria d’Arte Merighi, Genova.

Ore 18: Analisi inedite sul ritratto , relatore storico e critico d’arte Mattea Micello, a cura di Ivo Vassallo, Genova.

Domenica 19 febbraio

Ore 14.45: L’arte unisce, a cura di Basile Arte, Milano.

Ore15.30: Presentazione Ass.Cult. Varaggio Art con performance dell’artista Laura Tarabocchia: dipinge sull’acqua in diretta.

Ore 17: Performance di live painting di Milena Demartino, nota artista e designer, a cura di Galleria d’Arte Merighi, Genova.

Ore 18: Katana vs pennello. Performance dell’artista Teorema Fornasari, a cura di Melograno Art Gallery, Livorno.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here