Ha preso il via ieri pomeriggio la cabina di regia tra Regione Liguria, sindacati, associazioni datoriali e di categoria. Presenti alla riunione nella sede dell’ente, in piazza De Ferrari, il presidente della Regione Giovanni Toti, gli assessori al Turismo, Gianni Berrino, allo Sviluppo economico, Edoardo Rixi, e all’Urbanistica, Marco Scajola, insieme ai rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, Confindustria, Cna Liguria, Confartigianato, Confcommercio-Ascom, Confedercenti e l’alleanza delle cooperative.

«Sviluppo, crescita e occupazione sono le priorità assolute della nostra regione come del nostro Paese – commenta Toti – Condividere un modello di sviluppo, concordare i prossimi passi, decidere dove è più importante porre attenzione e investire il denaro pubblico credo sia un buon modo di affrontare questo tema». Obiettivo della cabina di regia è proprio quello di sviluppare una serie di azioni concrete per contribuire alla competitività del territorio ligure e al suo rilancio economico: se ne discuterà nel corso di tre incontri, i cui relatori saranno di volta in volta invitati dal presidente Toti.

L’iniziativa è stata accolta positivamente dalle parti sociali. Secondo i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, “il rilancio della Liguria non può prescindere da un obiettivo fondamentale: occupazione di qualità e sviluppo”, mentre per Luca Costi, segretario regionale di Confartigianato Liguria, «ora starà a noi presentare proposte serie e concrete ai vari tavoli per valorizzare e aiutare il sistema delle microimprese, costruendo una Liguria a loro misura».

L’occasione per farlo si presenterà  già lunedì 23 gennaio, nel corso del primo incontro, durante il quale si parlerà di dissesto idrogeologico, opere nazionali, Via dell’Amore e Fondo strategico sulle Infrastrutture, con la partecipazione degli assessori alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone e all’Urbanistica Marco Scajola; il secondo appuntamento, a cui parteciperanno gli assessori allo Sviluppo economico Edoardo Rixi e alle Politiche giovanili Ilaria Cavo, insieme a Filse e alla struttura del Bilancio, si occuperà di bandi europei, fondo strategico rotativo per le imprese e supporto a credito, politiche nelle aree di crisi e di riforme; il terzo vedrà al centro la questione dei porti e infrastrutture logistiche, insieme ai presidenti delle Autorità Portuali di Genova e Spezia Paolo Emilio Signorini e Carla Roncallo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.