Ammontano a 500 mila euro le risorse stanziate oggi dalla giunta regionale della Liguria, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Marco Scajola, per interventi di riqualificazione urbana ed edilizia scolastica.

Si tratta in totale di dodici interventi, di cui cinque relativi a progetti di edilizia scolastica e sette a progetti di riqualificazione urbana. Nell’ambito dell’edilizia scolastica, i cinque progetti riguardano interventi nei Comuni di Taggia (Im), Camogli (Ge), Savignone (Ge), Cogoleto (Ge) e Savona per un totale di 215 mila euro di contributi regionali che serviranno a ristrutturare e mettere in sicurezza gli edifici scolastici. Per la riqualificazione urbana, si tratta di sette progetti nei Comuni di Costarainera (Im), Civezza (Im), Diano Arentino (Im), Pietrabruna (Im), Tovo San Giacomo (Sv), Ospedaletti (Im) e Sesta Godano (Sp) per un ammontare complessivo di 284 mila euro.

Si potrà lavorare per riqualificare edifici e aree di particolare interesse che verranno così restituiti a un pieno utilizzo da parte dei cittadini. «Abbiamo voluto dare un segnale forte al territorio e in particolare ai piccoli Comuni, usando tutte le risorse disponibili per la messa in sicurezza di edifici pubblici, scuole e per opere di riqualificazione urbana, premiando in particolare coloro che sono in grado di procedere immediatamente con i lavori, perché quando le risorse sono limitate è fondamentale non lasciare fondi inutilizzati − spiega Scajola − Il lavoro ha come principale finalità la messa in sicurezza del territorio intervenendo con la massima attenzione visto anche quanto accaduto a causa delle ultime piogge».

Le risorse derivano dal definanziamento di progetti non attuati o da economie di spesa e gli interventi dovranno essere iniziati entro 24 mesi. «In questo modo siamo andati incontro alle richieste provenienti dai Comuni e dalle Province che riguardano anche piccoli interventi che contribuiscono a mantenere un presidio sul territorio. A questo proposito stiamo lavorando per finanziare altre opere, già nella primavera del 2017, in modo da consentire l’avvio di cantieri già prima dell’estate», conclude l’assessore.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.