Regione Liguria sarà la capofila del progetto transfrontaliero Alcotra Italia-Francia 2014-2020 Informa plus per la formazione di operatori boschivi e forestali, con un budget da circa 360 mila euro. «Oggi in Regione abbiamo avuto il primo incontro di coordinamento tra tutti i soggetti coinvolti – spiega l’assessore regionale all’Agricoltura e allo Sviluppo dell’entroterra Stefano Mai che annuncia: «Entro metà di gennaio depositeremo il progetto che ha come obiettivo la qualificazione delle imprese e degli operatori forestali per valorizzarne il ruolo e accrescerne la competitività sui mercati». Tra gli obiettivi anche la realizzazione di un albo delle imprese del settore. «La Liguria – dice Mai – ha un patrimonio forestale importante, la maggiore superficie boschiva in percentuale rispetto alle altre regioni italiane. Dalla valorizzazione delle nostre imprese e attraverso anche un’adeguata formazione finalizzata alla competitività sui mercati, sarà possibile tutelare i nostri boschi dal rischio contingente dell’assetto idrogeologico, promuoverli come risorsa sostenibile e creare anche opportunità di lavoro per i giovani».

«Questo progetto – spiega l’assessore regionale allo Sviluppo economico e alla Cooperazione territoriale Edoardo Rixi – come anche gli altri quattro che abbiamo definito nell’ultimo comitato di sorveglianza Alcotra, porteranno risorse importanti in Liguria per circa 3,3 milioni di euro. I finanziamenti serviranno a valorizzare il nostro entroterra e le imprese che vi operano con l’obiettivo di attrarne di nuove per lo sviluppo delle vallate e dell’occupazione».

Oltre alla Regione Liguria, al programma Interreg V-A Italia-Francia Alcotra, partecipano anche le Regioni Auvergne-Rhone-Alpes, l’Alta Savoia, Regione Piemonte, Provence-Alpes-Cote d’Azur e Valle d’Aosta.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here