Avvio di seduta negativo per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib cede lo 0,1% a 19.325 punti. Ancora sospesa Mps per disposizione di Borsa Italiana, ma nel listino i rialzi maggiori li segna Parmalat (+9,96%) dopo l’Opa totalitaria di Lactalis sul 12,6% del capitale non ancora posseduto, a 2,8 euro per azione. In calo invece Luxottica (-1,26%).

Borse europee poco mosse e a ranghi ridotti nella prima seduta dopo Natale: Londra ancora chiusa, Parigi guadagna lo 0,01%, Francoforte lo 0,07%.

La borsa di Tokyo chiude invariata una seduta di scambi ridotti con molti mercati asiatici rimasti chiusi per il lungo weekend festivo. L’indice Nikkei ha terminato gli scambi con un +0,03%.

Prezzo del petrolio in lieve crescita. Il greggio Wti sale di 6 centesimi a 53,08 dollari al barile mentre il Brent cede 8 centesimi a 55,08 dollari.

Nei cambi l’euro apre stabile sul dollaro sopra quota 1,04. La moneta unica passa di mano a 1,0448 dollari e a 122,56 yen.

Lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi apre in lieve calo a 158 punti contro i 160 punti della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale italiano si attesta all’1,81%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.