San Giorgio del Porto, cantiere leader in Europa nelle riparazioni navali, parte del Gruppo Genova Industrie Navali, si è aggiudicato una nuova commessa da Emas Chiyoda Subsea, società singaporiana-giapponese per installazioni offshore, con società affiliate in tutto il mondo.

Il lavoro prevede importanti attività di manutenzione per due mezzi off-shore: il Lewek Connector e il Lewek Constellation. Il primo, lungo 157 metri e largo 32 e giunto oggi a Genova, è un mezzo navale per la costruzione e le installazioni nell’ambito off-shore. I lavori di manutenzione e preparazione per le future operazioni dureranno circa due mesi. Il Lewek Constellation, un posa tubi – sia rigidi che flessibili – nonché posa cavi lungo 178 metri e largo 46, invece raggiungerà i cantieri domani, giovedì 17, dove si tratterrà per interventi simili al Lewek Connector.

«Siamo orgogliosi di essere riusciti a portare a Genova due commesse di questa importanza − afferma Ferdinando Garrè, amministratore delegato di San Giorgio del Porto − La fiducia dimostrataci da Emas Chiyoda Subsea è una conferma della qualità del nostro lavoro e del made in Italy, apprezzato anche a livello internazionale».

Emas Chiyoda Subsea è una multinazionale singaporiana-giapponese leader nel settore oil and gas e presente in 16 Paesi nel mondo. L’azienda è specializzata nella fornitura di servizi, costruzione, produzione e manutenzione di pozzi di petrolio, gas ed energie rinnovabili.

«Abbiamo scelto i cantieri San Giorgio del Porto per la loro riconosciuta professionalità e gli alti standard qualitativi e di sicurezza: ci auguriamo che questo momento rappresenti solo l’inizio di un rapporto solido e duraturo», commenta Tiziano Zarbo, vicepresidente senior Global Vessel and Asset di Emas Chiyoda Subsea.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.