Approvati dalla giunta regionale della Liguria, su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico e all’Energia Edoardo Rixi, gli indirizzi per la creazione, da parte del ministero dell’Istruzione e della ricerca, di quattro cluster tecnologici nazionali, ovvero le aggregazioni organizzate di imprese, università, distretti tecnologici ed enti di ricerca che operano nell’ambito dell’innovazione.

«Come Regione Liguria – spiega Rixi – ci candidiamo a sviluppare in particolare progetti che riguardano l’economia del mare e l’energia. Dallo sviluppo delle capacità tecnologiche già presenti sul territorio, aumentandone la massa critica anche in termini di competitività, sarà possibile anche intercettare nuove risorse per esempio sull’ammodernamento della logistica portuale e della ricerca energetica quindi a minore impatto sull’ambiente. Genova e la Liguria hanno tutte le carte in regola per candidarsi a capitali dell’economia del mare a livello nazionale ed europeo».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.