Tre milioni e 300 mila euro per progetti transfrontalieri tra Italia e Francia. Questo il risultato della due giorni a Chamonix, dove l’assessore regionale allo Sviluppo economico e alla Cooperazione territoriale Edoardo Rixi, ha partecipato al comitato di sorveglianza del programma transfrontaliero Alcotra 2014-2020.

«Oltre ad aver richiesto una ridefinizione dei criteri di valutazione dei progetti per avvicinarli maggiormente alle richieste dei territori − spiega Rixi − abbiamo portato a casa un primo importante risultato, ottenendo il finanziamento di cinque progetti, contro i due di partenza, per un totale di risorse destinate alla Liguria di 3,3 milioni di euro».

Dei 5 progetti, tre hanno ricevuto la piena finanziabilità e riguardano: la pista ciclabile a Ponente tra la Costa Azzurra e i Comuni di Ventimiglia, Bordighera e Vallecrosia al centro del progetto Edu-Mob; Action 4 vision per il sostegno agli ipovedenti; Informa plus per la formazione di operatori boschivi e forestali. Due progetti accettati, ma con riserva, riguardano invece le cooperative agricole di comunità – progetto Agrisal – e la formazione professionale per servizi alla persona – progetto Soeco -. «Oltre a questi cinque progetti − aggiunge l’assessore − nel comitato di sorveglianza, abbiamo deciso lo stanziamento di 80 milioni di euro per progetti strategici che vedranno l’apertura di bando a novembre. Come Regione Liguria siamo candidati a capofila sui progetti Pitem-Piani integrati tematici nel settore dell’ innovazione».

Oltre alla Regione Liguria, al programma Interreg V-A Italia-Francia Alcotra, partecipano anche le Regioni Auvergne-Rhone-Alpes, l’Alta Savoia, Regione Piemonte, Provence-Alpes-Cote d’Azur e Valle d’Aosta.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.