Il Comune di Rapallo intende affidare l’apertura, la custodia e l’accoglienza delle strutture destinate alle attività culturali. Possono candidarsi organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e pro loco
che abbiano sede sul territorio comunale si occupino di attività culturali, turistiche e ricreative e presentino i requisiti per l’iscrizione al Registro regionale del Terzo settore.

Le strutture sono state suddivise in tre gruppi:
• Museo Attilio e Cleofe Gaffoglio; Museo del Merletto e Biblioteca Internazionale di Villa Tigullio
• Antico Castello sul Mare; Villa Queirolo
• Auditorium delle Clarisse

La suddivisione, fa sapere il Comune, è legata all’attinenza dell’attività svolta nelle strutture, in modo da trovare più facilmente una corrispondenza con l’operato delle singole associazioni.

«Con questa iniziativa – spiega il vicesindaco con delega al Volontariato, Pier Giorgio Brigati – contiamo di ottimizzare le spese per la custodia e l’accoglienza degli immobili comunali votati ad attività culturale coinvolgendo le realtà del territorio, di modo che sia le strutture, sia le associazioni stesse, possano trarre beneficio ed essere entrambe valorizzate».

L’avviso esplorativo riporta tutte le informazioni utili: orari di apertura e servizi richiesti, rimborsi previsti, eccetera. Le manifestazioni di interesse devono essere trasmesse al Comune di Rapallo via pec (all’indirizzo protocollo@pec.comune.rapallo.ge.it) oppure consegnate all’ufficio protocollo entro il 17 settembre 2016. Il servizio sarà attivato a gennaio 2017, previa valutazione delle manifestazioni di interesse pervenute.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here