L’Oktoberfest di Genova si avvicina e gli organizzatori rivelano le prime sinergie: sono già oltre cento le attività (negozi, imprese eccetera) e associazioni che hanno aderito al programma del “Fuori Tendone” dell’Oktoberfest, in programma in piazza della Vittoria dall’8 al 25 settembre, l’unico Oktoberfest riconosciuto dalle autorità bavaresi oltre a quello di Monaco.

Il “Fuori Tendone”, rete iniziata quattro anni fa, ha l’obiettivo di estendere il clima di festa a tutta la città grazie alla sinergia con la forza commerciale del territorio. Ecco quindi prima, durante e dopo l’Oktoberfest vetrine colorate di bianco azzurro, colori storici dell’evento, aperitivi, presentazioni di libri, dj set, eventi, iniziative per i bambini, tutte proposte pensate dai commercianti e dai volontari delle associazioni aderenti per le vie di Genova.

C’è tempo fino a metà agosto per aderire gratuitamente a questo imponente network.«Le realtà che aderiscono vengono inserite nella nostra programmazione sul sito ufficiale dell’Oktoberfest e del Fuori Tendone e su tutto il nostro materiale comunicativo – racconta Alessio Balbi, organizzatore della manifestazione – è un modo per mettersi in vetrina gratuitamente cavalcando l’onda dell’evento. Inoltre questo abbraccio collettivo permette di trasformare la città, proprio come avviene nei giorni prima del Giro d’Italia e durante l’Oktoberfest di Monaco, in un grande polo di eventi e iniziative che ruotano attorno alla manifestazione. Nelle scorse edizioni, infatti, abbiamo stretto rapporti anche con l’Acquario, le agenzie di incoming, gli albergatori e con i musei genovesi proprio perché crediamo nella calamita turistica della manifestazione».

I numeri parlano chiaro: l’edizione dell’anno scorso ha registrato 100 mila visitatori, tanto che il format è stato esportato dagli organizzatori anche al Lingotto di Torino. 24 mila fuori dal Comune di Genova, e di questi addirittura 14 mila fuori dalla Provincia e ben 8 mila da altre Regioni. In sintesi: una persona su quattro è arrivata da fuori città a dimostrazione del grande potenziale attrattivo e turistico della manifestazione, che è a tutti gli effetti uno degli eventi privati di maggior richiamo organizzato sul territorio. Proprio a fronte di questi numeri, decine di aziende hanno deciso di aderire al “Fuori Tendone”, cioè alla rete di tutti gli eventi sparsi per la città con tema centrale l’Oktoberfest.

Ma non è finita perché si è stretto un altro accordo importante, quello con i ristoratori genovesi di Fepag, Ascom-Confcommercio. I ristoratori avranno un ruolo importante durante la manifestazione con proposte come “il piatto alla birra”, “la dolce birra”, “cocktail birraio”, oltre al finger food nell’area vip, già sperimentato gli anni scorsi. «I ristoratori proporranno piatti e iniziative sia presso i loro locali sia sotto il tendone proprio nei giorni dell’Oktoberfest – dice Balbi – è un modo per farsi conoscere ancora di più e mostrare le specialità del territorio. Tutto ciò viene organizzato proprio perché crediamo che Oktoberfest sia una manifestazione di una certa consistenza per il panorama cittadino, stimolante espressione di un innovativo spirito di crescita e collaborazione finalmente affermato in città».

Confermata la convenzione stipulata con Trenitalia che permette uno sconto del 15% sulle consumazioni a chi, provenendo da fuori città, mostrerà un biglietto del treno vidimato. Inoltre, a fronte di una campagna per il rientro consapevole, è stato nuovamente stretta una convenzione con la Cooperativa Radio Taxi di Genova: tutti i visitatori della manifestazione usufruiranno del 10% di sconto su tutte le corse in taxi chiamando direttamente in centrale allo 0105966.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.