«Si sta insieme in Europa se c’è un vantaggio comune, in caso contrario l’Italia non può solo pagare il conto. Non sta né in cielo né in terra che il nostro governo non possa andare a Bruxelles chiedendo una deroga alla Bolkestein». Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti intervenendo a Balnearia, il Salone dedicato al settore balneare in programma oggi a Marina di Carrara, in collegamento dal consiglio regionale ligure, insieme all’assessore all’Urbanistica, Marco Scajola.

«La Gran Bretagna − spiega Toti − ha ottenuto deroghe sui vincoli di bilancio che sono costitutivi dell’ossatura delle norme europee, non si capisce perché l’Italia non possa ottenerli per tutelare il proprio sistema balneare e turistico. Per questo ho chiesto ai gruppi parlamentari di Forza Italia di presentare al più presto un ordine del giorno in parlamento, per impegnare il governo ad andare a Bruxelles e aprire una trattativa sul fatto che la Bolkestein non debba essere applicata, perché il nostro sistema chiede una deroga». Al presidente Toti ha fatto eco l’assessore regionale all’urbanistica della Liguria e coordinatore del tavolo interregionale sul Demanio per ribadire l’impegno della Liguria a favore dei balneari e della loro battaglia. «Ho già chiesto al ministro agli Affari regionali, Andrea Costa − afferma Scajola − che convochi al più presto tutte le regioni, attraverso un tavolo ad hoc. In tutti i modi la Liguria non si fermerà e non farà alcun passo indietro, ma porterà avanti una propria proposta regionale per prorogare le nostre concessioni demaniali».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.