Semaforo verde della Corte dei Conti allo stanziamento di 260 milioni di euro per i lavori sul Bisagno a Genova. Con il via libera della Corte dei Conti, partiranno nelle prossime settimane i primi 33 cantieri previsti dal piano nazionale Città metropolitane per la riduzione dei rischi dovuti al dissesto idrogeologico e per la prevenzione delle alluvioni. Lo stanziamento è di 645 milioni. L’elenco delle opere, pubblicato nel sito di #italiasicura, la struttura di missione del governo, comprende 260 milioni per la realizzazione dello scolmatore e l’adeguamento idrico-strutturale del tratto terminale del Bisagno.

Le 33 opere – tutte con una progettazione definitiva o esecutiva – interessano 7 regioni (Veneto, Emilia Romagna, Sardegna, Liguria, Lombardia, Toscana e Abruzzo) e rappresentano la prima fase del piano per le città metropolitane, che prevede complessivamente 132 interventi per la messa in sicurezza delle città. Il decreto del presidente del consiglio registrato dalla Corte dei Conti fissa in 654 milioni le risorse a disposizione per le opere.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.