Ammontano a 730 mila euro le penali decise oggi dalla giunta regionale su proposta dell’assessore ai trasporti Gianni Berrino per l’anno 2014. Una detrazione di corrispettivo di quanto dovuto dalla Regione a Trenitalia a causa di tagli e soppressione di treni che si riferisce all’anno scorso, come previsto dal contratto di servizio.

Una parte dei proventi delle penali per il 2014, stabilite per Trenitalia, saranno utilizzati per il prolungamento dei servizi ferroviari nelle Cinque Terre per il mese di ottobre e un’altra parte sarà utilizzata per ripristinare i rimborsi ai pendolari regionali, quale risarcimento per i disservizi subiti.

I beneficiari del bonus sono i titolari di abbonamento mensile o annuale residenti in Liguria con origine o destinazione in Liguria. Per loro sono previsti sconti del 30% sul rinnovo dell’abbonamento mensile o del 30% di una mensilità per chi è titolare di un abbonamento annuale.

«Abbiamo deciso di ripristinare il bonus ai pendolari – spiega Berrino – perché ci sembrava giusto riconoscere ai pendolari i disservizi subiti, parallelamente abbiamo deciso di continuare a investire parte delle penali sul servizio, tenendo conto del flusso di turisti che anche a ottobre interesserà il territorio delle Cinque Terre». Sarà compito del tavolo dei pendolari, riunito dall’assessore Berrino, decidere nei prossimi giorni le modalità operative del bonus.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.