Dopo aver celebrato lo scorso anno l’importante ricorrenza dei 160 anni, Baglietto arriva alla stagione dei Saloni nautici internazionali con due importanti novità, a chiara dimostrazione della solidità e del momento di grande vitalità del cantiere. Baglietto è stato presente al Monaco Yacht Show con OnlyOne, ultimo 46m dislocante varato di recente alla Spezia, e in anteprima mondiale col 43m Fast, che inaugura la nuova gamma di imbarcazioni plananti in alluminio dell’era Gavio.

Entrambi portano la firma stilistica di Francesco Paszkowski, che ha curato sia le linee esterne sia il design degli interni, questi ultimi in collaborazione con l’architetto Margherita Casprini. I progetti navali sono opera dell’ufficio tecnico di Baglietto.

Linee classiche per OnlyOne, 46m dislocante in acciaio e alluminio, che completa la linea presentata già lo scorso anno con Mr T. Lo yacht racconta i gusti del suo armatore, che ha collaborato col team al decoro dell’imbarcazione: materiali pregiati caratterizzano gli interni, impreziositi da legni e specchi diamantati lavorati artigianalmente, a cui si alternano i sapori retrò di arredi e tessuti che giocano su nuance neutre e varianti dell’ocra e dell’oro opaco.

Dotata di due motori Caterpillar 3512B, l’imbarcazione raggiunge una velocità massima di circa 17 nodi e una di crociera di 12 nodi, con un’autonomia reale di ca. 4500 miglia.

Volumi importanti caratterizzano Pachamama, 43m FAST in alluminio, che segna la nuova era Baglietto sotto la proprietà del Gruppo Gavio ed  inaugura la gamma dei nuovi Fast disegnati da Paszkowski.  Pur mantenendo le linee filanti e aggressive che da sempre connotano le imbarcazioni plananti Baglietto, il progetto è caratterizzato da nuove linee ispiratrici: leitmotiv di tutte le zone dell’imbarcazione sono la luminosità e la convivialità. Dai grandi skylight nel cielino all’ingresso sul ponte principale, alla sala da pranzo, che grazie ad una paratia mobile è possibile unire alla cucina e alla dinette, per creare un’unica zona conviviale.

La zona notte è interamente collocata sul ponte inferiore, dove l’armatoriale a tutto baglio a poppa si distingue per la generosità degli ambienti e le grandi finestrature, che garantiscono continuità di luce. Assolutamente innovativa l’area esterna di prua, concepita come una zona living in cui trova posto una spettacolare area prendisole panoramica e, all’estremità, una vasca idromassaggio riscaldata. Il pozzetto di poppa prevede un moderno sistema di tende che permette la chiusura dell’intera area, in modo da garantire la più assoluta privacy.

Atmosfere soft ed eleganti sono create dal teak naturale e dai rivestimenti, caratterizzati da un sapiente accostamento dei materiali ad effetto scacchiera. Di ultima generazione anche la timoneria e la sala macchine che vanta l’utilizzo di materiali innovativi, dove trovano posto 2 motori MTU 16V4000 M93L capaci di spingere l’imbarcazione ad una velocità di crociera di 28 nodi.

Oltre al 43m, Baglietto varerà entro la fine dell’anno un nuovo 46m Fast.

A queste due linee che costituiscono il core business del cantiere, si affianca anche la gamma degli Mv – la rivisitazione in chiave moderna degli storici Mas – con l’introduzione dell’MV19, “sorella maggiore” dell’MV13, il cui primo esemplare LAP-1 è stato recentemente consegnato all’illustre armatore Lapo Elkann.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.