Si chiama Smart Angel ed è un progetto innovativo di ricerca e sviluppo premiato da Microsoft come miglior prodotto software per l’area Europa, Medio Oriente e Africa. L’idea è della SoftJam, azienda genovese, che, con una serie di partner (Ett srl, Linear srl, Medical Coop-Cooperativa sociale, Ggallery srl, Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto Tecnologie Didattiche e Università degli Studi di Genova) ha dato vita a una piattaforma cloud mobile che supporta persone disabili, soprattutto persone affette dalla sindrome di Down.

La sperimentazione terminerà a fine novembre prima della prova del mercato.

Smart Angel, che ha un costo complessivo di un milione di euro, è stato finanziato dai fondi Par-Fas 2007-2013 con 545 mila euro.

Con 8 milioni e mezzo di fatturato, SoftJam concluderà l’ennesimo anno consecutivo in crescita.

 

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.