Le risposte di Giovanni Barbagallo, assessore regionale all’Agricoltura:

 

Giovanni Barbagallo
Giovanni Barbagallo

– Qual è stata l’azione concreta più importante che è riuscito a raggiungere in questa legislatura?

Un’attività legislativa volta a favorire processi di ricomposizione fondiaria e di recupero dei terreni incolti, con la legge che ha prodotto la Banca della terra, la nuova legge sull’agricoltura sociale, la legge sulla filiera corta, la piena attuazione del Programma di Sviluppo rurale.

– Quale obiettivo preposto non è riuscito invece a concretizzare? 

In parte il recupero più ampio possibile di terreni rurali per il riuso agricolo, a sostegno delle imprese che vogliono aumentare la superficie dell’azienda.

– Quale risultato concreto nei confronti dell’artigianato e delle micro e piccole imprese ha portato a termine in questa legislatura? 

Attraverso il Psr e in particolare la misura 312, sono stati sostenuti investimenti in 17 piccole imprese nelle zone rurali per un importo di oltre 436 mila euro. Nella misura 123 sono state sostenute 79 imprese per un impegno di oltre 10 milioni di euro.

– Quale dovrà essere il primo obiettivo della prossima legislatura a favore di artigianato, micro e piccole imprese?

Sicuramente la lotta alla burocrazia, attraverso un forte impegno verso la semplificazione, e nello stesso favorire un accesso al credito.

 

Guarda i contributi video:

Stile Artigiano Savona 2014 – Mezz’ora con… Stile

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.