2 milioni e 676 mila euro per il recupero della storica villa Mina e del parco circostante ad Arenzano: i fondi, in parte statali (1 milione 153 mila euro), e in parte provenienti dalla Regione Liguria (346 mila 154 euro) e dallo stesso Comune di Arenzano, che ha contribuito per 1 milione e 176 mila euro, consentiranno di ultimare entro dicembre i lavori intrapresi a fine 2010.
Si tratta di una riqualificazione che vuole rivitalizzare un’area del centro di Arenzano, di fronte alla Chiesa parrocchiale, attraverso il risanamento e la ristrutturazione dell’edificio destinato ad abitazioni, e attraverso l’apertura al pubblico del giardino, situato a metà tra i quartieri residenziali della zona a monte di Arenzano e la parte più centrale, vicina al mare. Attraverso l’opera di restauro, di risanamento conservativo e di adeguamento sono stati recuperati finora quattro appartamenti in via Cesare Battisti (da affittare a canone moderato Ers) e otto abitazioni in via Zunino (ai civici 2 e 4) del patrimonio Erp del Comune, già assegnati e abitati, oltre a duecentri di aggregazione sociale. Il parco, i cui lavori sono ormai in fase di ultimazione, sarà aperto al pubblico nella prossima primavera.
Villa Mina, edificio di proprietà comunale, risale al 1928: è un esempio di Arte Floreale (Art Nouveau), circondata da un giardino di inizio Novecento costruito sullo stile dell’adiacente giardino di palazzo Pallavicino, di particolare interesse per i numerosi alberi monumentali secolari (lecci e cipressi), con viali di passeggio delimitati da cunette realizzate in mosaico genovese (risseu).

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.