Aggiornamento ore 9: La pioggia nella serata di ieri ha colpito in modo severo Albenga e Ceriale. Il Centa è rimasto negli argini, mentre è esondato il rio San Rocco. Nella notte un’anziana ha dovuto lasciare la propria casa in via Sempione, mentre una decina di persone, bimbi compresi, sono stati tratti in salvo mentre si trovavano all’interno della palestra delle opere parrocchiali di San Giorgio. Dopo la chiusura di ieri sera, in mattinata è stata riaperta l’Aurelia tra Albenga e Alassio.

Disagi per chi si deve spostare in treno sulla linea Genova-Ovada-Acqui Terme, che resta chiusa a causa di una frana. Non si contano gli smottamenti non solo nell’entroterra, ma anche in città.

Aggiornamento ore 17: Sono stati ritrovati i corpi dei due coniugi dispersi Carlo Arminise, 73 anni, e Franca Iaccino, 69, sepolti dai detriti che hanno investito la loro casa a Leivi.

Aggiornamento ore 15,30: La linea ferroviaria che da Genova porta alla Spezia e viceversa è stata ripristinata in entrambi i sensi. Lo riferisce Rfi in una nota. Dal punto di vista meteorologico Arpal segnala che la maggior parte della regione è interessata da precipitazioni intermittenti di intensità debole o moderata. Tuttavia è segnalata la presenza di una linea di convergenza tra Varazze e Genova che produce precipitazioni più insistenti e intense tra l’albenganese e Genova. A Fiorino sono caduti 34.6 mm in un’ora. Il Leira a Molinetto (Voltri) è in fase di innalzamento.  In concomitanza con gli scrosci più intensi Arpal non esclude repentini innalzamenti dei piccoli rii e delle reti fognarie nelle zone urbane.

Aggiornamento ore 14: Un edificio di Pra’, in via Villini Negrone, è stato evacuato per un rischio crollo. I 30 inquilini non potranno rientrare prima di tre giorni.

Aggiornamento ore 12,59: Allerta 2 estesa in tutta la Liguria fino alle 15 di domani. Nei Comuni di Genova e Chiavari scuole chiuse.

Aggiornamento ore 11,14: È stata portata in salvo la donna incinta di 8 mesi rimasta bloccata, ma illesa, tra le macerie della propria casa a Leivi, colpita duramente da una frana. La donna è stata trasportata all’ospedale dall’elicottero dei Vigili del fuoco. Continuano invece le operazioni di ricerca dei due dispersi.
Torna l’acqua potabile a Chiavari, ma, secondo Idrotigullio, il consiglio è di farla bollire prima di consumarla. Resta sospeso il servizio idrico a Lavagna, Leivi e San Colombano Certenoli.

Aggiornamento ore 9,33: Proprio in questi minuti a Leivi i vigili del fuoco stanno cercando di mettere in salvo una donna incinta, illesa, rimasta però bloccata da una frana che si è abbattuta sulla sua abitazione questa notte, sulle alture di Chiavari, dopo il violento nubifragio di questa notte. Piogge torrenziali che hanno causato moltissimi danni nel Tigullio e provocato allagamenti e frane. Una di queste ha completamente distrutto una casa a Leivi: qui una coppia di coniugi di 70 e 65 anni è ancora dispersa e proseguono le operazioni di ricerca. L’elicottero dei vigili del fuoco sta invece cercando di avvicinarsi il più possibile al luogo dove è rimasta bloccata la donna, operazione difficile a causa degli alberi e delle piante che circondano la zona. Una volta raggiunta sarà imbragata e portata su un piazzale dove l’aspetta già un’ambulanza.
Problemi anche a Carasco, dove solo questa notte, intorno all’1,30, sono state liberate dal fango due persone rimaste intrappolate nella propria abitazione, e a Borzonasca: interrotte quasi tutte le strade e da un condominio, colpito da una frana, sono state evacuate tredici persone. Il Paese è isolato e si sta lavorando per ripristinare un minimo di collegamenti tra le frazioni.
Per quello che riguarda la viabilità, è stata ripristinata, solo su un binario, la linea ferroviaria Genova-La Spezia, con ritardi e variazioni. Chiusi i caselli autostradali di Chiavari e Lavagna. L’allerta 2 rimane fino alla mezzanotte di oggi a Genova, La Spezia (dove è passata indenne la piena del Magra di questa mattina) e a Savona.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.