Oltre sessantamila euro sono stati stanziati oggi dalla giunta regionale della Liguria per formare i lavoratori che opereranno alla demolizione della Concordia. Le risorse, messe a disposizione dalla Regione (61.037 euro) verranno assegnate al Consorzio formativo Riparazioni e Costruzioni Navali che avrà il compito di formare gli addetti per poter operare nel rispetto della loro tutela e dell’ambiente circostante. L’iniziativa regionale si inserisce nell’ambito dell’accordo siglato tra Confindustria, Consorzio e organizzazioni sindacali che prevedeva un impegno degli enti locali in questa direzione e nell’ambito dell’attività dell’osservatorio regionale di monitoraggio sullo smaltimento del relitto. Saranno 160 i primi lavoratori, impiegati sulla Concordia, che usufruiranno della formazione sulle materie della sicurezza e del trattamento di materiale sulla nave. «I lavori per la demolizione della Concordia – spiega l’assessore regionale Pippo Rossetti – richiederanno 22 mesi di attività e il coinvolgimento di un numero cospicuo di tecnici e addetti al settore delle costruzioni e delle riparazioni navali ed è pertanto essenziale e necessario fornire ai lavoratori, impegnati nello smantellamento e demolizione della struttura, adeguati interventi per garantire la conoscenza di tutte le nozioni fondamentali sulle tematiche della sicurezza specifiche, tenuto conto delle caratteristiche del lavoro da svolgere e dei materiali con cui i lavoratori verranno a contatto. Il progetto formativo è già pronto e dopo l’approvazione di oggi il Consorzio potrà partire con i moduli formativi che andranno da un minimo di 8 a un massimo di 24 ore per circa due mesi».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.