Circa due mesi e mezzo per avere il progetto esecutivo, oltre due anni la previsione di chiusura dei lavori del secondo lotto. Sono queste le tempistiche comunicate dal presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, commissario straordinario per i lavori sulla copertura del torrente, dopo la firma del decreto che sblocca l’impasse giudiziario in corso da 30 mesi. Burlando non ha escluso che il cantiere del terzo lotto possa venire sovrapposto a quello del secondo.

A occuparsi dei lavori uffici della Pubblica Amministrazione, tra cui quelli diretti da Carla Roncallo per le opere viarie (settore Progetti, infrastrutture, viabilità, porti e logistica), da Luca Berruti per le opere idrauliche (settore assetto del Territorio), da Marina Scaduto e Federico Marenco per la gestione del protocollo e le funzioni di segreteria (ufficio di Gabinetto).

Sarà il Comune di Genova a individuare il respondabile unico del procedimento, del direttore dei lavori e del personale comunale di  supporto.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.