Terminata l’emergenza alluvione è tempo di fare la conta dei danni per ottenere dei contributi. L’Ordine degli Ingegneri ha messo a disposizione un elenco pubblico di professionisti che faranno perizie gratuite per le istituzioni e le attività produttive che sono state colpite dalla calamità. Valutazione danni, verifiche di sicurezza e supporto nelle azioni di coordinamento sono le prestazioni offerte. Qui l’elenco.

Le attività commerciali e agricole dovranno compilare e consegnare, entro 30 giorni dall’alluvione, il modello E. I commercianti alla Camera di Commercio, gli agricoltori alla Regione. L’assessore Renzo Guccinelli ha assicurato che verrà modificata la norma che prevede di assegnare il denaro solo a chi farà ripartire l’attività.

Per i privati l’associazione sindacale piccoli proprietari immobiliari di Genova ha messo a disposizione uno sportello di assistenza gratuito rivolto ai cittadini per compilare e inoltrare i moduli per richiedere: la sospensione dei termini di pagamento Imu, Tasi, Tari e Cosap e la scheda di segnalazione danni (modello D), rivolta a soggetti privati e assimilati; info allo: 010.5959548, oppure via mail a: info@asppigenova.it.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.